Renzo Carlucci

Ingegnere - Direttore Rivista “ARCHEOMATICA”

Carlucci2

Direttore editoriale di Archeomatica.

Ingegnere civile, impegnato sia a livello accademico a vario titolo  che professionale nel settore delle tecnologie per il Rilievo, la Conservazione e il Restauro,  nel corso di oltre 30 anni di attività ha maturato esperienza nei settori dell’ingegneria che interagiscono con le discipline della manutenzione del territorio e dei connessi Sistemi Informativi Geografici estendendone l’uso anche al settore della Conservazione del Patrimonio Culturale.

Nel settore della progettazione e del restauro ha curato il management dei flussi di progettazione civile e architettonica con analisi della vulnerabilità e delle condizioni di degrado del Patrimonio Culturale.

L’esperienza di management aziendale acquisita nell’ultimo periodo è stata devoluta alla strutturazione di gruppi di analisi, di rilievo e coordinamento di attività in campo anche critiche applicate a importanti progetti nazionali e internazionali.

Tra questi il Project Management per “Adeguamento e Rinnovo  del Museo Nazionale  di Damasco e Recupero della Cittadella di Damasco”, per la Direzione Generale per la Cooperazione  e lo Sviluppo del Ministero degli Esteri Italiano, la realizzazione del sistema GIS nell’area archeologica di Saqqara in Egitto per conto dell’Università di Pisa e lo Studio di fattibilità per il “Nuovo sistema museale egizio del Cairo e di Gizah”, il Coordinamento della sezione italiana del Progetto HORUS – ESA (European Space Agency) per la ricerca di siti archeologici tramite Telerilevamento  con applicazioni in Egitto, la Georeferenziazione del patrimonio colpito dal sisma nelle regioni Umbria e Marche e prime sperimentazioni nel Lazio tramite tecnologie GPS per conto dell’Istituto Centrale di Restauro, la Direzione Tecnica del progetto Carta del Rischio del Patrimonio Culturale prima e la sua successiva  evoluzione da parte di Consorzi affidatari dell’Istituto Centrale per il Restauro del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il coordinamento della partecipazione italiana al progetto LIFEPLUS, per la realizzazione di un sistema a Realtà Aumentata per la ricostruzione di scene di vita a POMPEI, e il coordinamento della partecipazione italiana al progetto ARCHEOGUIDE, nel sito archeologico di Olympia in Grecia, per la realizzazione di sistemi a Realtà Aumentata nella fruizione di siti archeologi, finanziati dalla Comunità Europea. E’ stato Project Leader del primo progetto europeo a guida italiana (REFRAN EU 598) nel campo del monitoraggio del patrimonio culturale con il riconoscimento EUREKA. E’ impegnato a livello accademico quale docente a contratto nelle Università di Roma e dell’Aquila da oltre 28 anni nei corsi di Rilievo e Topografia e come Lecturer sul tema dell’ “Heritage at risk inventories” nell’ICCROM. E’ stato membro di commissioni pubbliche nazionali ed internazionali quali ad esempio il  Working Group Standards and Protocols del Memorandum of Understanding on Multimedia Access to Europe Cultural Heritage, il World Heritage Information Network dell’UNESCO e la  UNI-NORMAL (Commissione Rilievo per il Restauro), Istituto Centrale per il Restauro.

Attualmente continua a collaborare come esperto di tecnologie per il Patrimonio Culturale con enti pubblici e privati ed è Direttore Editoriale di Archeomatica, la nuova rivista italiana sulle Tecnologie per i Beni Culturali.

Logo_GDA
alinari
archeo
archeomatica