Pierfrancesco Callieri

Professore di Archeologia e storia dell'arte dell'India e dell'Asia centrale

callieri

Professore ordinario per il settore scientifico-disciplinare L-OR/16 – Archeologia e storia dell’arte dell’India e dell’Asia centrale presso il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna, sede di Ravenna: qui impartisce i corsi di Archeologia e storia dell’arte iranica  e Archeologia dell’Iran pre-islamico.

Ha iniziato la sua attività sul campo nel 1977 nella valle dello Swat (Pakistan), sotto la guida di Domenico Faccenna prima e Maurizio Taddei poi, nellambito delle attività della Missione Archeologica Italiana dellIsMEO-IsIAO, che ha diretto dal 2000 al 2012 (dal 2007 affiancato da Luca Maria Olivieri). Dal 2005 ha avviato una collaborazione con lo Iranian Centre for Archaeological Research per attività archeologiche nella regione del Fars (Iran) ed è co-direttore della Iranian-Italian Joint Archaeological Mission in Fars, che dal 2008 è attiva nell’area di Persepoli.

Dal 2012 è socio dell’Associazione ISMEO e membro del Consiglio direttivo. Dal 2011 è membro del Comitato scientifico della Societas Iranologica Europaea. Dal 2000 fa parte del Comitato scientifico del periodico Ancient Civilizations from Scythia to Siberia, dal 2015 di quello di Vestnik Drevnej Istorii.

Ha al suo attivo la partecipazione in qualità di relatore a numerosi congressi, in italia e all’estero. E autore di quattro monografie e di oltre 150 articoli di varia natura.

Rivolge i suoi interessi all’archeologia dell’Iran di epoca storica pre-islamica e in particolare a quella dell’oriente ellenizzato, studiando le problematiche culturali scaturite dall’incontro tra l’ellenismo e le culture del mondo iranico e di quello indiano.

Logo_GDA
alinari
archeo
archeomatica