Maria Antonietta Crippa

Professore Ordinario, DAStU (Dipartimento di Architettura e Studi Urbani) Politecnico di Milano

maria Antonietta Crippa2

Architetto e professore ordinario di Storia dell’architettura nel Dipartimento di Architettura e Studi Urbani (DAStU) della Facoltà di Architettura e Società dello stesso Politecnico. Insegna Storia e tecnica del restauro presso la Facoltà di Ingegneria edile-Architettura. Membro del Collegio Docenti del Dottorato in Conservazione dei Beni Architettonici, Dipartimento di Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano. 

Dirige dal 1984 una collana di volumi di Architettura: saggi e fonti presso la casa editrice Jaca Book. E’ membro di comitato editoriale e scientifico di riviste: “Communio” e “Arte cristiana” in Milano; “Arkos” (rivista di restauro) in Genova-Firenze, “Territorio”, del Politecnico di Milano. E’ membro del Consiglio di amministrazione del Museo del Design della Triennale di Milano. E’ stata nominata nel 2009 Accademico corrispondente dell’Academia de Bellas Artes Sant Jordi, in Barcellona; nel 2012 membro della Pontificia Insigne Accademia di Belle Arti e Letteratura dei Virtuosi al Pantheon. E’ Direttore scientifico dell’ISAL (Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda) con sede operativa a Cesano Maderno (Milano) e direttore della “Rivista per la Storia DELL’ARTE LOMBARDA”.

Partecipa a convegni nazionali e internazionali. E’ attiva anche nel campo della conservazione e del restauro di antichi edifici. E’ stata membro della Commissione Tecnico-Scientifica della Regione Lombardia per gli interventi di restauro nel grattacielo Pirelli. Dal 1998 e 2011 ha sovrinteso al restauro generale della cattedrale di San Vigilio in Trento. Il grandioso complesso, nel centro storico della città, insiste su precedenti complessi basilicali, i primi dei quali risalgono al IV secolo. L’attuale cattedrale romanico-gotica fu iniziata nel XIII secolo. Il restauro generale, avviato in occasione del giubileo 2000, ha riguardato il restauro del paramento lapideo esterno (e, in parte, interno) in pietra, il risanamento delle coperture, il restauro dell’interno della barocca Cappella del Crocefisso.

Pubblicazioni più significative 

Autrice di più di 300 pubblicazioni, tra le quali: L’architettura nell’aurora della modernità, in E. Carbonell, R. Cassanelli, T. Velmans, Il Rinascimento in Oriente e in Occidente 1250-1490, Jaca Book, Milano 2003, ed. tedesca, francese, spagnola; Per il restauro del moderno. Qualche riflessione sul riconoscimento e il progetto di restauro di architettura del Novecento, in “Territorio” Nuova Serie, n.26 2003; Trento cathedral (Italy) – The external façades: diagnostic and conservation works (con G. Alessandrini, C. Colombo, A. Sansonetti, L. Rampazzi), 10th Internationale Congress on Deterioration and Conservation of stone, Stockholm june 27- july 2, 2004, ICOMOS Sweden, Stockholm 2004; Cura del volume e Introduzione, Ponti e la via italiana alla modernità: architettura religiosa e sentimento del tempo, Dagli scritti di Gio Ponti. Sulla condizione umana, la religione, l’arte sacra e le chiese, in: C. Capponi, M. A. Crippa (a cura di), Gio Ponti e l’architettura sacra. Finestre aperte sulla natura, sul mistero, su Dio, Credito Valtellinese, Pizzi, Cinisello Balsamo (Milano) 2005; L’architettura occidentale tra fenomenologia di spazi e singolarità di luoghi, in: Joan Sureda (a cura di), R. Cassanelli (a cura di per ed. it.), L’arte occidentale. Europa Mediterraneo e mondo contemporaneo, Jaca Book, Milano 2008; Architettura benedettina tra XIX e XX secolo, R. Cassanelli, E. Lopez Tello Garcìa (a cura di), Benedetto. L’eredità artistica, Jaca Book Mi 2009 (anche in:.fr., spagn., ted.); Romano Guardini i Marie-Alain Couturier. Los orìgenes de la 

arquitectura y del arte para la liturgia catòlica en el signo XX, in: E. F. Cobian (a cura di), Arquitecturas de lo sagrato, netbiblio, La Coruna 2009; Un tavolo di confronto per l’attivazione di un’architettura come ecologia umana, Negli anni Sessanta dall’incontro con Teilhard de Chardin l’approfondimento ecologico di Soleri, pp. 51-70, in: A. I. Lima (a cura di), Per un’architettura come ecologia umana. Studiosi a confronto. Scritti in onore di Paolo Soleri, Jaca Book, Milano 2010; cura ed it. e saggio Il carattere religioso della cattedrale di Gaudì, in: AA. VV., Gaudì, La Sagrada Familia, Jaca Book, Mi. 2010 e ried. 2011 (anche in:.fr., spagn., ted., ingl.); Tensione tra mito e razionalità nel XIX secolo, in: S. Petrosino (a cura di), Monumentum. L’abitare, il politico, il sacro, Coll. Archivio Julien Ries per l’antrop. simb., Jaca Book-Università Cattolica, Milano 2011; A proposito di arte, architettura e sacro, e Cesare Cattaneo, per la similitudine contro la metafora, in: M. A. Crippa, D. Cattaneo (a cura di), E’ Dio il vero tema. Cesare Cattaneo e il sacro, Archivio Cattaneo, Cernobbio (Como) 2011; Il monumento nell’architettura occidentale. Persistenza e crisi del termine, in: “Munus”, rivista europea di cultura, n. 1, 2012, pp. 39-57, Abitare all’inferno: architetture diaboliche, in: “Munera”, rivista europea di cultura, n. 2, 2012, pp. 101-119; Lo studio dei ponti in pietra, in: “Ananke”, quadrimestrale di cultura, storia e tecniche della conservazione per il progetto, n. 4, 2012, pp. 192-200; Editoriale, pp. 5-6, Milano da città figurale a città dell’Expo 2015, pp. 7-20, in: “Rivista dell’Istituto per la storia DELL’ARTE LOMBARDA”, n. 5, marzo 2012; Il valore testimoniale del patrimonio artistico cristiano, in: “Communio”, n. 232, apr. maggio 2012, pp. 49-54; (con P. Galliani), Continuità, critica e restauro del moderno, “Territorio”, n. 62, 2012, p. 67; Restauro del moderno: fortuna critica, incertezze attuative, pp. 68-75, “Territorio”, n. 62, 2012; Simboli di culto, dal ‘900 a oggi, in: “vita e pensiero, n. 5, anno XCV, ott. 2012, pp. 85-89; Provocazioni della materia in architettura: dialoghi con Bachelard, In: AA. VV. Bachelard e le ‘provocazioni’ della materia, a cura di F. Bonicalzi, J. J. Wunenburger, P. Mottana, C. Vinti, Il Melangolo, Genova 2012, pp. 327-33; Monachesimo e modernità, in: “Rivista dell’Istituto per la Storia dell’ARTE Lombarda”, n. 6, 2012, pp.15-30; Recensione: Sandro Benedetti. Il cinquecento romano, in: “Rivista dell’Istituto per la Storia dell’ARTE LOMBARDA”, n. 6, 2012; Prospettive: problemi di restauro e di adeguamento liturgico, in: AA. VV., San Pietro in Ciel D’oro a Pavia. Mausoleo Santuario Di Agostino e Boezio. Materiali antichi e problemi attuali (a cura di M. T. Mazzilli), Comitato Pavia Città di Agostino, Pavia 2013, pp. 432-441; Il moderno processo di una istituzione affermata e poi negata, in “Territorio” n. 65, 2013, pp. 74-80; I manicomi nell’area nordorientale: da costruzione e negazione a gestione del vasto patrimonio pubblico, in: C. Ajroldi, M. A. Crippa, G. Doti, L. Guardamagna, C. Lenza, M.L. Neri a cura di, I complessi manicomiali in Italia tra Otto e Novecento, Mondadori Electa, Milano 2013, pp. 127-133; Ivi anche: Manicomio provinciale di Milano- Mombello, a Limbiate, pp. 138-140; Manicomio provinciale Tirolese a Pergine Valsugana, pp. 145-146; Ospedale neuropsichiatrico provinciale di Bergamo, pp. 149-151; Per la continuità di un’architettura come “mondo umano”, in: M. Panzeri, Architettura moderna e progetto umanistico, Jaca Book, Milano 2013, pp. 191-197; Il restauro come progetto culturale – Ragioni e temi, in: AA. VV., La casa degli artisti in Valle Camonica. Un restauro esemplare per i nuovi linguaggi dell’arte, a cura di G. Azzoni e M. A. Crippa, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (Mi) 2013, pp. 23-30; Direzione scientifica (con L. Castelfranchi) e varie voci, Leksykon Szutuki Chrzescyanskiej, pp. 980, Polish edition, Wydawnictwo “Jednosc”, Kiele 2013.

Logo_GDA
alinari
archeo
archeomatica